Milano: lo street artist che trasforma i tombini in case

Lo street artist milanese Biancoshock ha appena dato vita ad un progetto dal titolo “Borderlife“: si tratta di una serie di tombini, posizionati nella periferia di Milano, che sono stati arredati fino a farli diventare degli appartamenti in miniatura. L’intento è evidente: dare visibilità agli “invisibili”, colori i quali vivono ai margini della società e spesso sono costretti a vivere in condizioni al limite dell’umano.

http://www.biancoshock.com/

Advertisements

3 thoughts on “Milano: lo street artist che trasforma i tombini in case

  1. bel progetto fotografico ma soprattutto importante valore visivo di una realtà nota a tutti ma silenziosa da non far rumore

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s