“Filling Spaces”: l’installazione che rende visiva la musica

Si chiama “Filling Spaces” l’installazione artistica attraverso la quale Federico Picci, graphic designer fiorentino, ha provato a rendere visiva la musica. Come? Attraverso bolle color cipria che fuoriescono delicatamente da un pianoforte, da un grammofono e da un busto e riempiono in maniera eterea la stanza, rendendo materiale la percezione dei suoni. L’artista ha spiegato il progetto così: “Da quando mi sono avvicinato alla musica qualche anno fa prendendo lezioni di pianoforte, mi sono chiesto come potremmo percepire la musica se la potessimo vedere, o toccare. È stato questo il tema centrale che mi ha spinto in questo ultimo lavoro a voler mostrare come possa il suono riempire uno spazio e giocare con ciò che incontra”.

https://www.behance.net/federicopicci

Advertisements

One thought on ““Filling Spaces”: l’installazione che rende visiva la musica

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s