Le illustrazioni poetiche di Dion Mdb

La solitudine, il dolore, l’amore, la confusione, il sogno, l’estasi, la spensieratezza: c’è tutto questo nelle bellissime illustrazioni di Dion Mbd, giovane illustratore della Florida, che realizza ritratti surreali di emozioni reali con colori tenui e sfumati. Nei suoi disegni c’è qualcosa che fa soffrire, c’è qualcosa che rimane incompreso, c’è qualcosa di estremamente bello, e sembra quasi di entrare nelle atmosfere di un libro di Murakami.

https://www.dionmbd.com/

Advertisements

L’installazione pro-migranti in Abruzzo

Domenica pomeriggio, ad Atri (Teramo), in vista della visita del Ministro degli Interni Matteo Salvini, un gruppo di persone ha realizzato un’installazione artistica (e di protesta) nella piazza principale del paese: una serie di mani che sembrano spuntare dal lastricato, esattamente come le mani dei migranti che cercano aiuto prima di morire affogati nel Mediterraneo. Vicino alle mani un testo: “Ministro, sentiti libero di esprimere qui, con i tuoi elettori, idee disumane di società. Qui tra queste mani che affondano, silenti come coloro che, in mare, hanno la testa nell’acqua. Coraggioso è chi mette in gioco la propria vita, non chi gioca con quelle degli altri”. L’installazione è stata rimossa dalla polizia, che ha identificato tre persone, per le quali però non è scattata alcuna ipotesi di reato. Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista, ha diffuso le foto scrivendo: “Una protesta silenziosa e civile contro la demagogia razzista e xenofoba del segretario della Lega e la politica del governo verso migranti e Ong”.

13Instalalzione-Atri-2

Washington: l’installazione “prismatica” di Hou De Sousa

Si chiama “Prismatic” l’affascinante installazione scultorea realizzata dallo studio di architettura e design Hou de Sousa, che attualmente si trova presso il Senator H Charles Percy Plaza a Washington DC. Descritta come “un’esperienza caleidoscopica di luce, colore e spazio”, il progetto presenta nove forme geometriche incorniciate in un reticolo di acciaio nero e avvolte in corde fluorescenti che creano motivi ondulati e ripetitivi. Muoversi attraverso le sculture dà l’effetto di una superficie in movimento. Il lavoro è abbastanza leggero per essere trasportato facilmente (la struttura è stata assemblata a Brooklyn), ma abbastanza robusta da resistere ai cambiamenti climatici.

linstallazione-fluorescente-di-hou-de-sousa-collater.al-3linstallazione-fluorescente-di-hou-de-sousa-collater.al_linstallazione-fluorescente-di-hou-de-sousa-collater.al-1linstallazione-fluorescente-di-hou-de-sousa-collater.al-4linstallazione-fluorescente-di-hou-de-sousa-collater.al-5

Fotografia: le strade arcobaleno di Daniel Mercadante

Si chiama “Rainbow Roads” il nuovo progetto fotografico di Daniel Mercadante, artista californiano che fa parte del duo artistico The Mercadantes. Con scatti a lunga esposizione e un impianto di illuminazione coperto da gel colorati, l’artista ha dato vita a delle vere e proprie scie luminose dai colori arcobaleno che si fanno strada in paesaggi naturali silenziosi e rarefatti, ritraendoli in maniera perfetta. L’effetto è molto scenico.

Rainbow-Roads-1Rainbow-Roads-2Rainbow-Roads-3Rainbow-Roads-4Rainbow-Roads-5Rainbow-Roads-6Rainbow-Roads-8Rainbow-Roads-9Rainbow-Roads-11

LIMES: la nuova installazione di Edoardo Tresoldi a Barcellona

Ogni volta che l’artista italiano Edoardo Tresoldi crea qualcosa, crea poesia. Ed è assolutamente poetica anche la sua ultima opera: LIMES, un’installazione site-specific realizzata in occasione del 25esimo anniversario de L’Illa Diagonal, famoso shopping center nel centro di Barcellona progettato da Rafael Moneo e da Manuel de Solà-Morales. Sul tetto dell’edificio, a 56 metri di altezza, appaiono dei volti in fil di ferro che sembrano controllare la città. Alti 5,5 metri, i volti sono in tutto sei volumi trasparenti allineati lungo il bordo del tetto, che sfruttano la prospettiva per cambiare sembianze e dare l’idea di qualcosa in eterno movimento. L’obiettivo dell’opera, già a partire dal titolo, è far riflettere gli spettatori sull’importanza di cambiare prospettiva, incitare al movimento e all’attraversamento di confini e di barriere. Un concetto, di questi tempi, decisamente importate. Per chi ha in programma un viaggio a Barcellona, c’è tempo dino al 26 gennaio 2019 per ammirare dal vivo questa meravigliosa installazione.

Limes-Edoardo-Tresoldi-3Limes-Edoardo-Tresoldi-1Limes-Edoardo-Tresoldi-2Limes-Edoardo-Tresoldi-4Limes-Edoardo-Tresoldi-5Limes-Edoardo-Tresoldi-6

Ad Amsterdam l’installazione per riflettere sull’ossessione per gli smartphone

Si chiama “Absorbed by Light” la nuova – bellissima – installazione realizzata ad Amsterdam dall’artista inglese Gali May Lucas in occasione del “Light Festival” che si tiene ogni anno in questo periodo nella capitale olandese. L’opera mette in risalto la nostra ossessione con la tecnologia: tre figure umane sedute su una panchina hanno il viso completamente rischiarato dagli schermi dei loro smartphone a cui prestano attenzione. Nient’altro li cattura: né il luogo in cui sono, né i loro compagni, né la gente attorno. Suona familiare? Per il 2018, agli artisti partecipanti è stato chiesto di ispirarsi al celebre aforisma del mass-mediologo Marshall McLuhan, “Il medium è il messaggio“ e questa installazione della May Lucas è una delle più riuscite. Per vederla, e per vedere tutte le altre opere del Festival, c’è tempo fino al 20 gennaio 2019.

0123Amsterdam1

 

La street art di TVBOY invade di nuovo Milano

Lo street artist Salvatore Benintende, in arte TVBOY, ha da poco realizzato quattro nuovi lavori che sono apparsi sui muri di Milano. Come al solito, l’artista gioca con l’attualità e ripropone in chiave pop i temi più popolari del momento.

Ecco dunque l’apparizione, proprio come una Madonna, di Chiara Ferragni in “Santa Chiara con Acqua Benedetta”: con una veste Gucci, in braccio il Bambin Gesù/Leone e in mano la famosissima bottiglia d’acqua da 8 euro. Il lavoro si trova in Via Torino 21/23. Amen.

Chiara Ferragni

In Corso di Porta Ticinese 46 troverete invece “Il Segreto di @Cristiano“, un lavoro che ritrare l’adone 2.0 Cristiano Ronaldo, imponente con un Bronzo di Riace e coperto con un solo costumino rainbow che gioca con il suo presunto orientamento sessuale.

Cristiano Ronaldo

Qualche numero civico più avanti, in Corso di Porta Ticinese 62/64, ritroviamo invece Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Dal bacio dell’ormai celebre murales “Amor Populi”, che suggellava la loro unione politica, siamo arrivati alla fine della loro storia d’amore. Sullo sfondo c’è un cuore spezzato, i due si danno le spalle e si fronteggiano sui social a colpi di like. Ai danni dell’Italia. Il titolo del lavoro è “La Guerra dei Socials”, rivisitazione dei Roses.

Salvini Di Maio

L’ultimo murales si chiama “La Guerra Fredda”, si trova in Corso di Porta Ticinese 100 e vede ritratti Rino Gattuso e Luciano Spalletti nei panni di un americano e di un cinese. Un chiaro riferimento al fatto che le due squadre sono state acquistate da società straniere, e che rimanda a considerazioni sull’effetto della globalizzazione.

Gattuso Spalletti

http://www.tvboy.it/

Salvador Dalì sbarca a Matera

Matera si prepara ad essere la Capitale Europea della Cultura per il 2019. E, come assaggio, dal 1 dicembre ospiterà una mostra sul grande artista catalano Salvador Dalì. Alcune installazioni saranno “open air”, posizionate tra i famosi Sassi, come l’orologio sciolto ispirato alla celebre opera ‘La persistenza della memoria’, un gigantesco elefante o ancora il pianoforte surrealista, mentre una vera e propria esposizione di opere minori  troverà collocazione nel complesso rupestre di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci. La mostra, dal titolo “Salvador Dalí – La persistenza degli Opposti”, è organizzata dalla società Dalí Universe e costituisce un viaggio tematico che indaga all’interno della psicologia e dell’ispirazione artistica di Dalí: dalle sculture alle illustrazioni, da opere in vetro a arredi, con una serie di contributi multimediali, per un totale di circa 200 lavori. C’è tempo tutto il 2019 per visitarla.

12345

Street Art: l’immenso gatto blu nella strada più piccola di Porto

1

Cosa nasconde la più piccola strada di Porto? Uno dei murales più grandi della città! Si tratta di Persepentico, un enorme gatto blu, realizzato dallo street artist spagnolo Liqen. L’opera, dal titolo ““El gato de cobalto o perspéntico” vuole mettere in evidenza come la natura è più forte di qualsiasi cosa l’uomo faccia ed è dimostrato da come, sulle spalle del gatto, ci sia una città. Basterà un suo leggero movimento per spazzarla via.

https://liqen.org/