Street art: la città arcobaleno del Messico

Pachuca, una città messicana di quasi 300mila abitanti, nota per attività illecite e povertà diffusa, è  diventata in meno di un anno un museo a cielo aperto. Come? Grazie al collettivo di artisti messicano Germen Crew che, in collaborazione con il governo locale, ha ridipinto tutte le 209 case del quartiere Las Palmitas, coinvolgendo le circa 2000 persone appartenenti a 452 famiglie del luogo e dando vita ad una vera e propria festa creativa. Il risultato è strabiliante: vedendolo da lontano, il paese sembra attraverso da un arcobaleno. Love it!

Design: le “poesie di neon” di Milano

C’è tempo fino al 9 aprile – in occasione della Milano Design Week – per visitare “Poesie di Neon“, l’installazione realizzata dal designer italiano Luca Trazzi ospitata all’interno delle Gallerie d’Italia a Milano, più precisamente nel colonnato di Palazzo Anguissola e nel Giardino di Alessandro. L’opera mette in scena dei tubi di neon che attraverso un gioco di vuoti e pieni, colori, luci e ombre, intendono rendere metaforicamente l’idea di un amore perduto e dei ricordi in un viaggio nel tempo e nello spazio. “Poesie di Neon” sono visitabili tutte le sere al tramonto, dalle 19.30 fino alle 23.30.

http://www.lucatrazzi.com/

Arte: l’installazione interattiva e poetica di TeamLab a Londra

Il collettivo creativo e interdisciplinare TeamLab ha realizzato per la Pace Gallery di Londra una meravigliosa installazione interattiva dal titolo “Transcending Boundaries” che indaga in maniera poetica il rapporto tra uomo e natura. L’installazione è costituita da due diverse opere: la prima, Universe of Water Particles, è una cascata d’acqua virtuale che attraversa interamente la galleria; la seconda, Flowers Bloom on People, è un insieme di fiori proiettati sui muri che si muovono coordinandosi con i movimenti degli spettatori. L’opera, che è stata accolta con grande successo, ha di fatto reso possibile l’interazione con i fruitori che sono stati – di fatto – immersi nell’esperienza artistica e resi partecipi di quel meraviglioso spettacolo che è la natura.

Le illustrazioni minimal e sognanti di Francesco Ciccolella

Pochi tratti, colori decisi e brillanti, scene minimal e tanta, tanta poesia: si potrebbero riassumere così le illustrazioni di Francesco Ciccolella, artista austriaco dalle origini italiane, che riesce a comunicare storie pregne di significato in modo deciso, onirico e persuasivo. Non a caso, ha già collaborato con – tra gli altri – The Guardian, The New York Times, The Financial Times, Monocle, Wired e Google. Vedere per credere.

http://www.francescociccolella.com/

Le case colorate di San Francisco danno il benvenuto alla primavera!

Come dare il benvenuto alla primavera se non attraverso le bellissime – e coloratissime – case vittoriane di San Francisco? L’utente Instagram Patrix15 ci regala immagini dell’architettura unica della città, immortalando gli edifici dai colori irresistibili che spaziano dal verde pastello al rosa pallido, passando per il giallo acceso al cremisi. Distese lungo tutta la città storica e collinare, le case in technicolor catturano l’atmosfera eccentrico e dallo spirito libero di San Francisco. Pronti a partire?

 https://www.instagram.com/patrix15/

Casa Horta: la meravigliosa casa spagnola dell’interior designer Guillermo Santomà

Nel più recente numero della rivista “Apartamento” hanno messo in evidenza questo gioiello: Casa Horta, una casa casa unifamiliare del 1920 che si trova a Barcellona e che è stata rivitalizzata dal giovane designer Guillermo Santomà. Usando vibranti sfumature di vernice verde, rosa e blu per delineare lo spazio, e realizzando sfondi magnificamente saturi, Santomà – con l’aiuto di soli 5 ragazzi – è riuscito a rinnovare magnificamente lo spazio. Gli interni – sviluppati su 3 piani – riverberano di vita, giustapponendo mattonelle tradizionali spagnole con piccole mattonelle rosa degli anni ’80, trasformando le scale in geometrie decorative e e fornendo una nota creatività con un “lucernario” finto che in realtà è un soffitto dipinto blu con le nubi. Splendida!

Il campo da basket che diventa opera di street art ispirata a Carlo Carrà

Lo street artist siciliano GUE ha da poco completato la creazione, ad Alessandria, dell’opera dal titolo “Playground“: un vero e proprio campo da basket realizzato con linee forti e decise, che giocano con le percezioni di spazio e forma, e colori sgargianti e vividi, che sono tipici dei campi da basket, per risaltarlo. L’opera rientra nel piano “Rigenerazione Urbana” lanciato dal Comune di Alessandria, che ha l’obiettivo di valorizzare parchi, aree verde e aree destinate al gioco. Il progetto è chiaramente ispirato alla pittura di Carlo Carrà, artista futurista originario di questa zona piemontese.

Polonia: la pista ciclabile che si illumina al buio

A Lidzbark Warminski, nel nord della Polonia, è stata realizzata una pista ciclabile luminosa, composta da materiale sintetico, che emette una luce blu elettrica per dieci ore di fila – dunque durante tutta la notte – dopo essere stata ricaricata dal sole diurno. L’invenzione, ideata dal TPA Instytut Badań Technicznych Sp. z o.o., è ancora in fase di sperimentazione ma permetterebbe di incrementare la sicurezza dei ciclisti.

 

Le scalinate colorate della Galleria Nazionale d’Arte di Varsavia

Era il 2006 quando l’artista polacco Leon Tarasewicz ha ricoperto le scalinate interne della Zacheta Gallery – la Galleria Nazionale d’Arte di Varsavia – con un caleidoscopio di colori. Utilizzando l’edificio come una tela, Tarasewicz ha letteralmente spruzzato della vernice, a mo’ di Pollock, sulla sua bellissima scalinata classica. Anche se può sembrare spontaneo e casuale, il pezzo site-specific in realtà trasmette una composizione equilibrata e ben congegnata. Le tre rampe di scale, infatti, sono state dipinte ognuna con un colore di base diverso (blu, rosso o giallo) in modo tale che, nel loro punto di incontro, i colori si amalgamano insieme ad effetto cascata. Top!

https://pl.wikipedia.org/wiki/Leon_Tarasewicz